Cura e prevenzione: 4 aspetti da non sottovalutare

0

L’attenzione nei confronti della propria salute dovrebbe sempre essere elevata. Fortunatamente, dopo l’arrivo del Covid nel nostro Paese sono aumentate in modo significativo le persone che si preoccupano maggiormente di tale aspetto e questo è senza dubbio un dato positivo. Non a caso, sempre più italiani scelgono di stipulare una polizza sanitaria privata completa, che includa anche servizi mirati di prevenzione, diagnosi e cura.

Quali sono però gli aspetti che non si dovrebbero mai sottovalutare per evitare di arrivare alla diagnosi di una patologia seria troppo tardi? Quali strumenti per la prevenzione delle malattie dovremmo conoscere? Scopriamolo insieme.

#1 Check up cardiologico

Il cuore è uno degli organi più importanti per il nostro benessere e purtroppo al giorno d’oggi sono in aumento coloro che soffrono di patologie cardiologiche, anche molto serie, così come le persone che muoiono per un attacco di cuore. Ciò è dovuto sicuramente allo stile di vita, all’alimentazione e all’aumento della sedentarietà, che di certo rappresentano fattori di rischio molto importanti per lo sviluppo di patologie cardiache. Per tutti questi motivi sarebbe importante effettuare un controllo annuale per accertare che il proprio cuore sia in ottima salute e non vi siano problematiche da curare.

#2 Screening oncologici

Tra le malattie più diffuse purtroppo ci sono i tumori, i quali sono più comuni dopo una certa età ma colpiscono spesso anche giovani e bambini. Per questo motivo il programma di screening oncologici del Sistema Sanitario Nazionale andrebbe sempre seguito con scrupolo, presentandosi agli appuntamenti previsti per effettuare i controlli ed accertare l’assenza di rischio. Nel nostro Paese esistono ancora degli evidenti limiti da tale punto di vista, perché gli screening sono ancora pochi e non tutti riescono ad accedervi. Non a caso molti italiani stipulano delle polizze sanitarie specifiche, in modo da garantire di questo servizio quando necessario.

#3 Un secondo parere medico

Un altro aspetto che non si dovrebbe mai sottovalutare, quando si parla di prevenzione e cura delle malattie, riguarda la diagnosi. Capita frequentemente che il parare di un medico si riveli del tutto scorretto e, di conseguenza, al paziente non venga diagnosticato il disturbo di cui soffre in tempi rapidi. Si tratta di un problema non da poco, perché aumenta il rischio di ammalarsi gravemente e di arrivare troppo tardi alla cura; quindi, sarebbe sempre importante ottenere un secondo parere da un professionista. Se la diagnosi viene confermata significa che si può stare maggiormente tranquilli mentre se risulta differente, allora è il caso di effettuare ulteriori accertamenti. Anche i medici d’altronde sono essere umani e possono sbagliare.

#4 Un punto di riferimento al quale rivolgersi

Il medico di base rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per molti, ma da quando è arrivato il Covid in Italia questa figura ha iniziato a manifestare i propri limiti. Gli ambulatori sono spesso affollati e bisogna prendere appuntamento. Per questo motivo, una polizza sanitaria risulta essenziale perché offre la possibilità di avere a disposizione un professionista da contattare in caso di dubbi o necessità.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy