5 cose da sapere per acquistare un buon phon

128

Ammettiamolo, ognuna di noi almeno una volta nella vita ha programmato quando lavarsi i capelli in base agli impegni della settimana per apparire al top nelle giornate più importanti. E questo perché se da un lato amiamo incondizionatamente la nostra chioma, dall’altro a volte doverla domare diventa una vera e propria scocciatura.

La noia non è data dal lavaggio in sé ma più che altro da ciò che si deve fare dopo: l’asciugatura accurata per ottenere una messa in piega perfetta, perché si sa che noi donne siamo estremamente perfezioniste su questo aspetto.

Per poter avere il risultato sperato è necessario utilizzare uno strumento che sia in grado di rispondere alle nostre aspettative e che allo stesso tempo non danneggi i capelli: con un buon phon tutto questo è possibile ed anche i capelli ricci possono finalmente trovare una sistemazione senza sfuggire da tutte le parti.

Ecco quindi a voi 5 cose che dovreste conoscere per scegliere il phon più adatto alle vostre esigenze.

1. Calore sì, ma non troppo

Sarebbe bello avere un phon che asciughi i nostri capelli in soli 5 minuti, vero? Attenzione però, perché i capelli sono messi a dura prova da un calore eccessivo e si rischia di creare più danni che benefici. Per questo motivo occorre informarsi circa la potenza dell’apparecchio prima di procedere con l’acquisto, in modo tale da orientarsi su una potenza che sia efficiente per un’asciugatura rapida ma che allo stesso tempo non sia nociva per la salute dei nostri capelli.

Un phon scadente può anche causare la bruciatura non solo della nostra chioma ma anche del cuoio capelluto, aumentando il rischio di caduta e la difficoltà di ricrescita.

Affidatevi sempre a strumenti professionali e fatevi consigliare dal vostro parrucchiere di fiducia.

2. I livelli di calore e le velocità

Non tutti i capelli sono uguali e di conseguenza differenti saranno le esigenze nella fase di asciugatura. Quando acquistate un phon ricordatevi di dare un’occhiata sia ai livelli di calore che alle velocità di cui è dotato, per verificare se sia presente il dosaggio giusto per voi.

Generalmente per i capelli più sottili è sufficiente un calore moderato con una velocità medio-bassa, mentre per quelli più spessi o ricci occorre un calore più intenso ad una velocità più elevata. Questi ultimi possono essere anche sfruttati per altre tipologie di chiome per garantire un maggior fissaggio dell’acconciatura, accompagnati anche da un getto finale di aria fredda.

3. Phon agli ioni: una rivoluzione

Negli ultimi anni si sono sempre più diffusi i phon agli ioni, che contribuiscono ad aiutare nel mantenimento dello stato di salute dei nostri capelli.

L’asciugatura infatti causa una perdita di alcuni ioni, facendoli sembrare crespi e sfibrati più di quello che possono essere in realtà. Il phon agli ioni è stato progettato proprio per evitare tutto ciò: emettendo ioni negativi fanno in modo che l’acqua non si consumi in maniera rapida ed incontrollata, ma permettono prima al capello di assorbirne tutta la quantità di cui necessita. In questo modo conferisce lucentezza e morbidezza.

Inoltre sono molto rapidi in questa fase, altro aspetto che non può solo che renderci felici.

4. Tanti accessori, stili diversi

Altro aspetto da considerare sono gli accessori, cosa che molte di noi spesso non prendono in considerazione.

La possibilità di averne a disposizione un numero più elevato permette di ottenere look differenti, trovando quello giusto per ogni occasione.

Tra di essi i più importanti sono il beccuccio e il diffusore: il primo incanala e concentra il calore su una superficie ridotta per ottenere una maggiore precisione durante la messa in piega, il secondo diffonde il calore su una superficie più ampia ed è ideale per preservare il volume dei boccoli di chi ha i capelli ricci.

5. Il peso del phon

Ultima cosa da considerare, ma non meno importante delle altre, è il peso del phon.

Per asciugarci i capelli in autonomia dobbiamo mantenere per diverso tempo il braccio alzato in modo da raggiungere anche i punti più scomodi. L’utilizzo di un phon troppo pesante può indolenzire il nostro braccio e scoraggiarci nel dedicare la giusta attenzione nell’asciugatura dei nostri capelli, perché alla fine non vediamo l’ora di poter smettere di sostenere tutto quel peso ed essere di nuovo libere.

Per questo motivo negli ultimi anni sono entrati in commercio dei phon ultraleggeri, che ci rendono la vita più semplice e contemporaneamente hanno prestazioni professionali per la cura della nostra chioma.

Si tratta solo di 5 piccoli punti, ma tenendoli tutti in considerazione potremmo rendere più piacevole il momento in cui ci asciughiamo i capelli.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy