Corsetto stringivita: il trucco c’è ma non si vede

21

Da sempre la donna (in realtà anche l’uomo) è ossessionata dal girovita e cerca ogni trucco, metodo o sistema per ridurne la circonferenza.

Talvolta si tratta di aggiustare l’alimentazione e il conseguente deposito di adipe nel punto vita;

Talvolta si tratta di morfologia per la quale una donna tende ad accumulare grasso nel giro vita invece che sui fianchi;

Altre volte si tratta di semplice genetica strutturale grazie alla quale alcune donne nascono con un girovita ridotto e altre meno. Questo dipende dalla larghezza del bacino, dai diametri ossei, dai punti di inserzione dei femori e da altri fattori ancora.

Oggi vediamo insieme però un trucco che risulta utile in tutti i tipi morfologici di fisico al fine di ridurre il giro vita: oggi parliamo di corsetti stringivita.

I corsetti esistono dalla notte dei tempi, ma sono tornati prepotenti in questi ultimi anni grazie anche a nuovissimi materiali e modelli i quali possono davvero essere un aiuto importante.

Esistono fasce sauna in grado di incrementare di netto la temperatura locale nella zona addominale (con l’aggiunta di prodotti specifici oppure no) il che porta ad un metabolismo accelerato e al consumo localizzato nonché alla perdita di liquidi mirata nella zona di addome e fianchi.

Esistono poi molti modelli di corsetti stringivita veri e propri che vanno da materiali elasticizzati e traspiranti, leggeri e confortevoli per chi approccia per la prima volta un corpetto, fino a corsetti top quality in puro lattice naturale, nei quali morbide stecche arrotondate risultano impercettibili e non fastidiose in quanto “immerse” nel lattice morbido.

I corsetti hanno un’ulteriore differenziazione a seconda che siano da indossare in allenamento ( e li troveremo dotati di chiusure a velcro o a cerniera) oppure sotto gli abiti oppure ancora a vista (dotati di gancetti regolabili).

Indossare il corsetto modellante per diverse ore al giorno influisce piano piano anche sul giro vita e in breve tempo saremo costrette a stringere o cambiare anche la taglia del corsetto stesso: consigliato è indossarlo più ore al giorno escludendo sempre il momento dei pasti, durante il quale le viscere devono essere libere di contrarsi e adattarsi liberamente anche per un ottimale funzionalità digestiva.

Indossarlo sia al lavoro che nel tempo libero, sedute o in piedi, (ma non di notte) è un’abitudine che modifica nel tempo le vostre sembianze, avvicinandovi sempre più a quell’ideale di vita da vespa che ognuna di noi desidera da sempre.

Pancia piatta, pelle più asciutta e tonica e meno rotolini flaccidi sono i primi risultati derivanti da un costante utilizzo dei corsetti modellanti.

Il corsetto modellante è un importante aiuto anche per gestire al meglio il portamento: raddrizzare la schiena, aprire le spalle, modificare completamente l’atteggiamento posturale di una persona, la qual cosa influisce in modo positivo anche sull’autostima.

Un’importante correzione sulla colonna porta ad evitare anche il frequente atteggiamento di annullamento della lordosi il quale crea un antiestetico effetto di ventre prominente e di gluteo piatto.

Anche i soggetti che soffrono di mal di schiena traggono particolare giovamento dall’impiego dei corsetti, specie se di altezza maggiorata (da sotto il seno alle spine iliache) ed è provato da anni il loro beneficio in casi di ernie del disco, lombalgie, sciatalgie ma anche ernie addominali o diastasi del muscolo addominale.

Trovare un corsetto adatto alle proprie esigenze non è così scontato e nemmeno lo è trovare la taglia corretta: dovremo scegliere attentamente la qualità del prodotto, il modello in base all’utilizzo principale per il quale lo impiegheremo e la misura: normalmente ci sono parametri ben precisi che vanno oltre la taglia degli abiti che indossiamo; non facciamo l’errore di basarci su quella per la scelta.

Il nostro corsetto dovrà infatti essere molto stretto e molto aderente in ogni parte del corpo al fine di svolgere al meglio la sua funzione; non temete che stringa troppo. La prima volta sarà la norma, per poi, una volta che il corpo avrà assimilato le correzioni, percepire solo i benefici e il comfort.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy