i cibi che fanno ingrassare

I cibi che fanno ingrassare

Alimentazione

Quanto spesso ci chiediamo mentre mangiamo se il cibo che stiamo introducendo apporterà modifiche al nostro organismo, se ci farà male o se possiede una quantità di calorie esagerata?

Tenersi in forma non sembra mai una cosa semplice, ma in realtà è tutta una questione di equilibrio.

Se infatti si inizia ad imparare quali sono gli alimenti che fanno ingrassare e indebolire il corpo, e ci si impegna nel seguire una dieta salutare, allora il metabolismo del nostro corpo subirà dei cambiamenti piacevolmente inaspettati che ci aiuteranno a sentirci meglio.

Di seguito quali sono i cibi che fanno ingrassare.

Cibi contenenti sciroppo di mais

I monosaccaridi sono dei composti organici costituiti da ossigeno, idrogeno e carbonio.

I più conosciuti nel campo alimentare sono il fruttosio, il glucosio e il galattosio.

Grazie al loro sapore dolce, potenzialmente valgono come sostituti dello zucchero in caso di diabete.

LEGGI ANCHE: Come combattere il diabete con l’olio di oliva

Aumentando però la dose di fruttosio nella preparazione, si ottiene lo sciroppo di mais, che viene spesso utilizzato nelle grandi industrie per dare più sapore agli alimenti e, contrariamente a quanto si possa pensare, può danneggiare l’organismo in maniera piuttosto grave.

Molti studi hanno accertato infatti che se ingurgitato in discrete quantità, lo sciroppo di mais può completamente far cambiare il metabolismo del corpo, inducendolo a non sentire mai la sensazione di sazietà, e portando la persona a continuare a mangiare senza riuscire più a fermarsi.

Questo accade perché viene rallentata drasticamente la funzione della leptina, un ormone che dal cervello manda segnali all’organismo quando vengono assunti troppi cibi nel corpo, facendo sentire la persona sazia.

Essendo coperto interamente il compito della leptina, la persona continua a mangiare senza averne bisogno e quindi tende ad ingrassare.

Cibi spazzatura

Agli occhi di molte persone, quando si ha fame, spesso non c’è niente di meglio che trovarsi davanti cibi appetitosi e calorici già pronti, che sono in grado di soddisfare con pochi morsi il senso di fame.

Si tratta degli alimenti caratteristici dello street food, dove l’abbondanza, gli oli e i grassi la fanno da padrone.

Certo, ogni tanto può andar bene lasciarsi andare a queste golosità, ma è importante capire che se arriviamo ad abituare il corpo a certi standard, esso arriverà a non apprezzare più i cibi sani, le cellule adipose aumenteranno sino alle stelle e si andrà a mettere su peso molto velocemente.

Per esempio le patatine fritte che si comprano nei furgoncini in strada sono considerate la causa maggiore dell’aumento di peso delle persone.

Non per colpa delle patate in sé, ma a causa delle quantità di sale che viene aggiunto sopra e alle quantità industriali di olio di mais con cui vengono fritte.

Non bisogna però per forza rinunciare a questo alimento, basterà cucinarlo a casa da soli, facendo attenzione alla quantità dei condimenti.

Cibi con conservanti

Se si vuole stare attenti alla linea, è importante imparare a fare la spesa nel modo corretto.

Quando infatti dal supermercato acquistiamo soprattutto alimenti già pronti per evitare la noia di cucinare, spesso stiamo sbagliando.

Tutti gli alimenti comprati che non sono freschi, saranno automaticamente pieni di conservanti.

Può essere pasta già pronta, oppure salumi già affettati e confezionati, un pacco di verdure surgelate o le semplici brioches che troviamo all’interno delle bustine di plastica.

I conservanti contengono elevate quantità di additivi, sali grassi e proprietà che non fanno altro che rallentare il metabolismo e far sì che esso assimili esagerate quantità di acidi grassi, che non lasceranno spazio alle sostanze utili per il corpo.