Cuscino ergonomico: ecco come svegliarsi senza dolori a collo e schiena

1

Quando si stratta di riposo, si è soliti dare molta importanza alla scelta di un materasso di alta qualità. Ed effettivamente è fondamentale orientarsi su un prodotto che risponda alle esigenze del corpo, soprattutto perché il sonno è una componente davvero importante del benessere psico-fisico.

Ma il materasso non basta!

E’ altrettanto importante scegliere un cuscino ergonomico: dormire con un sostegno di bassa qualità, può provocare dolori al collo e alla schiena, anche in presenza di un materasso adeguato. Infatti, testa e collo vanno incontro a pressioni eccessive, che possono provocare dolori alla zona cervicale, soprattutto al mattino.

Cuscino ergonomico: le caratteristiche principali

Un cuscino ergonomico, innanzitutto, deve favorire il sostegno del collo e della testa, mantenendoli allineati con la colonna vertebrale ed evitando che si creino squilibri e spiacevoli dolori.

Quindi, a partire dalla testa e insieme a un materasso adatto, il cuscino deve contribuire a sostenere adeguatamente ogni zona del corpo, diversa anche in relazione al peso corporeo.

Tra i migliori cuscini ergonomici si possono citare quelli realizzati in memory foam, ormai molto semplici da trovare in commercio e anche abbastanza economici.

Inoltre, è importante che il cuscino sia traspirante, per offrire il giusto sostegno, favorendo anche la circolazione dell’aria. In questo modo, la testa e il collo non

rischiano di andare incontro a una sudorazione eccessiva. Grazie alla

diffusione adeguata del calore e alla regolazione della temperatura, il cuscino ergonomico assicura un sonno confortevole anche durante le notti più calde e permette di dormire meglio, per ricaricare le energie e iniziare una nuova giornata davvero riposati.

Cuscino ergonomico: quali sono i vantaggi?

Come già detto, utilizzare un cuscino ergonomico favorisce un riposo piacevole ed è un vero toccasana per preservare la salute di collo e schiena.

Ormai, in commercio ce ne sono tanti, ma è sempre importante sceglierne uno di alta qualità, come ad esempio quelli disponibili al link www.emma-materasso.it.

Ma quali sono i vantaggi principali per cui sceglierlo?

Postura corretta

Il cuscino ergonomico avvolge e segue perfettamente le linee del collo e della testa. E’ ergonomico proprio perché si adatta alla pressione del corpo, offrendo un sostegno adeguato al suo peso. In questo modo, anche in posizione sdraiata, il collo mantiene una postura corretta, che evita contratture, dolori cervicali e danni posturali che potrebbero diventare cronici.

Sonno continuo e qualitativo

Un cuscino non adeguato può causare la sensazione di svegliarsi al mattino come se non si avesse dormito: un sonno scomodo, infatti, può essere anche la causa di un sonno agitato. L’uso di un cuscino ergonomico allenta la tensione muscolare, favorisce una postura corretta e limita i movimenti notturni. Così, il sonno risulta più confortevole e più profondo.

Riduzione della tensione muscolare

Durante la giornata, la maggior parte delle persone assume posizioni sbagliate. Le molte ore passate in piedi o sedute davanti a un pc, spesso, sono proprio una delle cause della forte tensione muscolare alla zona cervicale, dovuta all’accumulo di stress. L’utilizzo di un cuscino ergonomico favorisce la corretta posizione del collo durante la notte, così che i muscoli possano finalmente rilassarsi e scaricare le tensioni accumulate durante il giorno.

Traspirabilità e ipoallergenicità

La maggior parte dei cuscini ergonomici sono realizzati con materiali che favoriscono la traspirabilità. Sono quindi studiati per lasciare la pelle fresca e asciutta, rendendo il sonno confortevole. Inoltre, evitano l’accumulo di polvere, scongiurando così la proliferazione di acari e batteri. Oltre che essere confortevoli, quindi, evitano il rischio di incorrere in reazioni allergiche.

Qualità che dura nel tempo

Tutti i cuscini ergonomici sono davvero durevoli nel tempo, questo perché sono composti di un materiale che non può andare incontro a deformazione. Nonostante si adatti alla testa e al collo, una volta alzati dal letto, il cuscino torna alla sua naturale conformazione.

In conclusione, si può dire che un cuscino ergonomico permette di mantenere una corretta postura durante il riposo notturno e, per questo, è adatto a chi soffre di dolori cervicali, ma anche alla schiena. Non solo, è anche un supporto adatto a prevenire la comparsa di fastidiosi problemi articolari e muscolari.

Inoltre, favorendo una postura corretta, consente di sentirsi comodi per tutta la notte, evitando risvegli frequenti e favorendo un sonno ristoratore: così, diventa finalmente possibile svegliarsi al mattino riposati e con le energie necessarie per affrontare l’intera giornata.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy