Sedie ergonomiche: quali sono i benefici?

31

Ormai te lo chiedi da un po’: “I benefici delle sedie ergonomiche, sono tali da giustificare la sostituzione della mia vecchia poltrona da scrivania?”. Non abbiamo mai visto la tua poltrona da scrivania, ma se anche per un solo attimo hai pensato di rimpiazzarla con una sedia ergonomica molto probabilmente la risposta è sì.

D’altra parte esiste un metodo molto semplice per capire se è giunta l’ora di coccolarsi un pochino: parlare con il tuo corpo. Se ormai il mal di schiena, il torcicollo ed i dolori alle spalle sono diventati un appuntamento fisso e se trascorri più di 6 ore al giorno seduto alla scrivania, è segno che la tua poltrona da ufficio non svolge bene il suo mestiere. Questo significa che è arrivato il momento di pensare ad una soluzione più rispettosa della tua salute. Nelle prossime righe ti daremo spiegazioni più dettagliate sulla natura e sull’utilità delle sedie ergonomiche.

I benefici delle sedie ergonomiche: perché utilizzarle?

In cosa una sedia ergonomica differisce da una normale poltrona da ufficio? ( qui trovi numerose informazioni al riguardo https://prezzoerecensione.it/sedia-ergonomica-migliore/  ) Beh, in molte cose. Tanto per cominciare un oggetto di questo tipo è studiato per indurti a mantenere naturalmente una postura corretta. In poche parole i progettisti hanno messo in commercio un oggetto pensato per poter offrire alla spina dorsale, dalla testa al coccige, sostegno e confort. Sarà per te istintivo insomma sedere appoggiando tutta la colonna vertebrale allo schienale della tua nuova poltrona evitando così di incurvarti in avanti o di storcerti verso destra o verso sinistra.

Anche la seduta è studiata per invogliarti a tenere una posizione corretta. Comoda com’è non vorrai di certo utilizzarne soltanto la punta anzi, com’è giusto che sia, poggerai i glutei sulla sedia spingendoti fino in fondo e quindi trovando un ulteriore elemento che ti invogli ad adagiare la schiena sulla spalliera. Inoltre la posizione di gambe, piedi, fianchi e caviglie tenderà naturalmente a correggersi, vedremo meglio in seguito come.

Sai in cosa si traduce tutto ciò? Innanzitutto in un certo senso di confort, cosa che ti consentirà di aumentare la tua produttività sul lavoro o nello studio. In secondo luogo nell’assenza di dolori muscolo-scheletrici a fine giornata. I benefici delle sedie ergonomiche sull’organismo però non si limitano di certo a questo.

Pare ormai certo che la vita sedentaria e l’assunzione costante di una postura scorretta facciano danni tanto quanto il fumo. Sedere male significa infatti bloccare, rallentare o sforzare la circolazione sanguigna. Da questa cattiva abitudine possono derivare la tendenza a sviluppare forme più o meno gravi di cellulite, malattie cardiovascolari di ogni ordine e grado e persino coaguli mortali. I più giovani poi, sedendo su poltrone non ergonomiche e mantenendo a lungo una postura scorretta, potrebbero rimaner vittime di fastidiose deformazioni ossee. Non è un caso che al giorno d’oggi scoliosi, lordosi e cifosi siano tanto diffuse.

I benefici delle sedie ergonomiche: ecco come assicurarseli

Perché una qualsiasi sedia ergonomica ti garantisca i benefici di cui sopra, è necessario scegliere bene la tua nuova poltrona. Purtroppo, soprattutto online, è facile incappare in false sedie posturali il cui utilizzo lascia il tempo che trova. Per essere certo di non rimanere vittima di un grosso abbaglio considera innanzitutto che le sedie ortopediche non sono mai standard.

Quello che insomma va bene per te non necessariamente andrà bene anche per tuo figlio o per i tuoi dipendenti. Da qui il consiglio di non acquistare mai che niente che non sia regolabile. In particolar modo dovrai accertarti di poter personalizzare tanto l’altezza quanto la profondità della seduta, tanto l’inclinazione dello schienale quanto i braccioli. Perché? Beh, perché il tuo scopo ultimo dovrà essere quello di poter sedere nella posizione corretta.

Cosa significa tutto ciò? Beh, ad esempio che i tuoi piedi non dovranno mai incrociarsi ma rimanere stabilmente poggiati al suolo: la pianta insomma non dovrà mai sollevarsi da terra. Questo vuol dire che le ginocchia descriveranno un angolo di 90° con il pavimento. Il tuo polpaccio quindi avrà sempre posizione perfettamente verticale. Il torso rimarrà invece ben dritto sulla sedia e le cosce saranno interamente poggiate sulla seduta.

Le braccia inoltre dovranno costeggiare il tronco poggiandosi, quando possibile, sui braccioli e descrivendo un angolo retto con la scrivania. L’eventuale PC infine dovrà essere collocato sul tavolo in modo da non costringerti a piegare il collo o ad adottare pozioni contorte quando vorrai scrivere o leggere. Inizialmente la posizione descritta ti sembrerà del tutto innaturale, di fatto però dopo qualche tempo penserai che sia assurdo sedere in un modo diverso.

Altro piccolo suggerimento: in commercio esistono svariati tipi di sedie ortopediche. Potresti insomma optare per un prodotto che abbia le linee della classica poltrona da ufficio, per una più creativa sedia con poggia ginocchio e per tantissime altre soluzioni. Prova sempre ad utilizzare la tua probabile futura poltrona prima di acquistarla: un po’ come una scarpa devi trovare quella che ti calzi a pennello! Infine due parole dobbiamo spenderle sul costo di questo prodotto. I benefici delle sedie ergonomiche sono così importanti che in molti casi è possibile ottenere degli sgravi considerevoli sul loro acquisto, un po’ come se si comprasse un farmaco o una protesi.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy