I benefici dell’acido ialuronico

0 9

Oggi come oggi, è impossibile non aver mai sentito parlare di acido ialuronico. Naturalmente presente nel nostro corpo, si contraddistingue per benefici che meritano di essere approfonditi. Se vuoi saperne di più, seguici nelle prossime righe e scopri i principali!

Cos’è l’acido ialuronico

Quando si parla di acido ialuronico, si inquadra una molecola (un polisaccaride per la precisione) che, come abbiamo già ricordato, è presente naturalmente nel nostro corpo. Prodotto dai fibroblasti, ricopre un ruolo fondamentale per l’idratazione della pelle. Nei casi in cui se ne riscontra carenza, infatti, l’epidermide manca di turgore e lucentezza.

Man mano che passano gli anni, la produzione di acido ialuronico da parte dei fibroblasti tende a scemare. La principale conseguenza riguarda l’invecchiamento cutaneo e la comparsa di rughe sulla pelle.

L’acido ialuronico, infatti, aiuta tantissimo a mantenere la pelle idratata. Rilascia infatti acqua sulla base del fabbisogno specifico di ogni persona. Questo meccanismo è alla base di tantissimi prodotti di bellezza e trattamenti di medicina estetica.

Fino a qualche decennio fa, per rimpolpare zigomi e altre parti del viso – la parte del corpo che, per ovvi motivi, palesa per prima i segni dell’invecchiamento – si utilizzava il silicone.

Da un po’ di tempo a questa parte, questo materiale non riassorbibile è stato sostituito con l’acido ialuronico, una molecola riassorbibile – dopo 6/12 mesi bisogna infatti ripetere il trattamento e perfettamente tollerata dall’organismo umano.

L’acido ialuronico può essere di diverse tipologie, che cambiano a seconda del peso molecolare:

  • Acido ialuronico ad alto peso molecolare: questa tipologia, è quella in grado di trattenere le maggiori quantità di acqua. Agisce sullo strato superficiale della pelle.
  • Acido ialuronico a medio peso molecolare: in questo caso, abbiamo a che fare con una tipologia di acido ialuronico che non supera la barriera cutanea.
  • Acido ialuronico a basso peso molecolare: la principale caratteristica di questo acido ialuronico riguarda la capacità di raggiungere l’ipoderma. Risulta inoltre in grado di stimolare la naturale produzione di collagene rendendo la pelle turgida e luminosa.

Dove troviamo l’acido ialuronico e altre sue proprietà

L’acido ialuronico è presente in diverse parti del corpo. Tra queste, è il caso di ricordare la pelle, gli occhi, le articolazioni. Le sue proprietà non si limitano all’idratazione e a tutto quello che riguarda il contrasto all’invecchiamento.

Questa straordinaria molecola, infatti, è utile anche quando si ha la necessità di lenire i segni lasciati da cicatrici, esiti acneici o altre lesioni. I prodotti di bellezza a base di acido ialuronico vengono addirittura utilizzati per favorire l’eliminazione dei segni di ustioni di primo grado.

Tra le principali funzioni benefiche dell’acido ialuronico, rientra anche quella riguardante la salute delle articolazioni. La molecola protagonista di questo articolo, riesce infatti a riempire le aree della cartilagine. In questo modo, le articolazioni risultano maggiormente flessibili e lubrificate.

Alla luce di quanto appena ricordato, è bene specificare che i supplementi di acido ialuronico vengono spesso assunti, ovviamente sotto controllo medico, in caso di osteoartrite del ginocchio, patologia caratterizzata da un processo di forte degenerazione della cartilagine.

Come assumere l’acido ialuronico

L’acido ialuronico può essere assunto in diversi modi. Si può iniettare, cosa che accade quando si ha a che fare con i trattamenti di medicina estetica (filler), ma anche ingerire per via orale grazie ad appositi supplementi, quasi sempre acquistabili senza bisogno di ricetta medica.

Come già detto, l’acido ialuronico può anche essere spalmato direttamente sulla pelle grazie all’utilizzo di creme e detergenti che lo hanno tra gli ingredienti. Questi prodotti, vengono acquistati per contrastare e prevenire i segni dell’età e hanno un’efficacia più blanda rispetto ai trattamenti di medicina estetica.

Ribadiamo inoltre che l’acido ialuronico può essere anche iniettato localmente per trattare situazioni come l’artrosi del ginocchio o delle anche. In questo caso, la durata del trattamento è legata alle condizioni della singola persona.

In linea di massima, ci possono volere dai 3 ai 5 cicli di iniezioni di acido ialuronico per notare dei risultati positivi importanti.

Dosaggio

Quando si parla di acido ialuronico, è necessario aprire anche il capitolo del dosaggio quotidiano. In generale non ci sono limiti definiti, dal momento che tutto dipende dalla modalità di assunzione. Giusto per fare un esempio, chiamiamo in causa i trattamenti di medicina estetica. In questo caso, si parla di infiltrazioni di 20 mg di acido ialuronico ogni 7 giorni circa.

Nelle creme, è tutto gestito dal produttore, che segue le linee guida previste dalle normative in ambito cosmetico.

Per quel che concerne gli integratori, bisogna seguire quanto specificato nel foglietto illustrativo, attenendosi a consigli che cambiano a seconda degli altri ingredienti presenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.