Cosa si può fare per avere capelli più folti

18

Il desiderio di avere capelli più folti è comune a molte persone, sia tra gli uomini che tra le donne. Soprattutto per queste ultime, in effetti, una capigliatura diradata o poco voluminosa può essere fonte di disagio o di imbarazzo, poiché viene vissuta come una diminuzione della propria femminilità. Vale la pena, quindi, di scoprire le soluzioni da adottare per infoltire i capelli in modo del tutto naturale.

Come e cosa mangiare per avere una chioma più folta

L’infoltimento dei capelli dipende anche da ciò che si mette in tavola: come noto, infatti, l’alimentazione ha un ruolo di primo piano nel definire la qualità e l’aspetto della capigliatura. Da questo punto di vista, si rivela estremamente prezioso l’apporto di vitamine, meglio se derivanti da verdure a foglia verde, ma più in generale è consigliabile seguire un regime alimentare equilibrato ed eterogeneo. Le diete troppo drastiche sono inutili, se non addirittura dannose, e finiscono per generare il classico effetto fisarmonica del peso che certo non fa bene all’organismo. Gli acidi grassi omega 3, purché di alta qualità, sono alleati importanti per l’infoltimento, dal momento che si tratta di sostanze antiossidanti che contribuiscono ad aumentare la luminosità della chioma.

Evitare le situazioni di stress

Si è ormai appurato che lo stress ha conseguenze deleterie per la salute del corpo umano, e a essere coinvolto è anche il benessere dei capelli. L’equilibrio psicologico, infatti, condiziona l’aspetto della capigliatura. Quando si affrontano situazioni di crisi, non è raro ritrovarsi a perdere ciocche intere di capelli: l’effetto estetico che ne deriva è così sgradevole che si finisce per stressarsi ancora di più, entrando in un circolo vizioso da cui può essere difficile uscire. Prima che si renda necessario ricorrere a una parrucca, quindi, è meglio trovare un modo per rilassarsi e accantonare tutto ciò che è fonte di ansia e preoccupazione. Imparare a regolare il ritmo sonno veglia e svolgere una regolare attività fisica, anche se moderata, sono due degli accorgimenti da adottare.

L’autotrapianto

L’autotrapianto è una soluzione a cui si fa riferimento quando si pensa a come avere capelli più folti. L’efficacia di questa tecnica in generale non è in discussione, ma a patto che ci si ricordi che così si nasconde l’effetto di un problema le cui cause non vengono comunque risolte. Le cellule staminali, ad ogni modo, permettono di beneficiare di cambiamenti considerevoli: esse sono presenti, tra l’altro, nel grasso autologo. Queste cellule fanno sì che il cuoio capelluto ritorni ad agire in modo naturale ed efficace. Chiaramente, nel caso in cui si decida di optare per questa eventualità è essenziale contattare un centro specializzato e rivolgersi a professionisti del settore.

Quali sono i rimedi naturali più efficaci

Alcuni rimedi naturali possono contribuire a infoltire i capelli: per esempio un impacco alle uova, che assicura un notevole contributo proteico. Per prepararlo è necessario sbattere un paio di uova e applicare il composto sui capelli asciutti, per poi coprire la testa con un asciugamano o con una cuffia. Dopo aver lasciato trascorrere una trentina di minuti, si può risciacquare. Questo trattamento deve essere eseguito una volta a settimana.

L’olio di oliva per i capelli

Nelle nostre cucine abbiamo anche un altro ingrediente che può aiutare a sfoggiare capelli più sani e più luminosi: si tratta dell’olio di oliva, che vanta un alto contenuto di grassi omega 3. Abbinato a poche gocce di miele, l’olio dà vita a una chioma estremamente morbida. In alternativa si può mettere alla prova l’olio di ricino, da usare in impacchi settimanali.

I commenti sono chiusi.