100 minuti attività fisica

100 minuti a settimana di attività fisica aiutano a “sfiammare” l’organismo

Sport

Il cibo ed il movimento aiutano a combattere l’infiammazione silente che fa invecchiare prima il nostro organismo e che ci fa ammalare.

Esistono però alcune regole che ci consentono di allenarci nel modo migliore.

A partire dai quarant’anni circa si verifica infatti una significativa riduzione della massa e della forza muscolare, che va controbilanciata con esercizi aerobici e di potenziamento della forza.

L’importanza del movimento è dimostrata da tanti studi scientifici ed è stata ribadita dagli esperti riuniti il 6 maggio a Milano per il 4° congresso internazionale “Science in Nutrition”.

Gli esperti hanno infatti chiarito che, proprio come il cibo, anche il movimento serve per allenare le nostre cellule a disattivare i geni infiammatori ed a attivare quelli buoni che ci regalano più longevità, modificando dunque il comportamento dei geni coinvolti nel controllo del metabolismo.

Ecco perché fare almeno 100 minuti di attività fisica a settimana si dimostra uno dei pilastri della ‘dieta’ della longevità, insieme alla restrizione calorica, ai cibi positivi ed alle tecniche anti-stress.

Per ottenere il massimo dall’attività fisica gli esperti riuniti nel simposio milanese ci indicano sette regole chiave che possono migliorare la nostra quantità e qualità di vita.

Le sette regole sono:

  1. la dose giusta di movimento
  2. l’interval training ad alta intensità
  3. allenarsi a digiuno
  4. il concurrent training
  5. l’importanza dell’idratazione
  6. quanto bere
  7. allenarsi senza rischi

Ma quali sono i benefici di un allenamento corretto, costante e moderato?

Ecco una lista:

  • l’allenamento attiva l’AMP chinasi, ossia l’enzima della vita
  • l’allenamento rallenta il decadimento fisiologico del tono e della forza muscolare
  • l’allenamento tiene a freno la massa grassa
  • l’allenamento potenzia il sistema immunitario
  • l’allenamento aumenta il flusso sanguigno al cervello
  • l’allenamento promuove l’efficienza cognitiva, rallentandone il fisiologico declino
  • l’allenamento riduce l’ansia e gli stati di stress
  • l’allenamento regala il buonumore
  • l’allenamento fa sentire più energici
  • l’allenamento regola l’appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.