Lo pratica dello sci alpino per bruciare calorie (e divertirsi)

Lo sci alpino è lo sport invernale per antonomasia: potenzia la muscolatura e la capacità polmonare, e offre la possibilità di divertirsi e, perché no, anche di dimagrire.

Ovviamente ci sono altri sport invernali che ci aiutano a bruciare calorie: passeggiate con le ciaspole, hockey,  sci di fondo, pattinaggio su ghiaccio, solo per citarne alcuni.

Sicuramente lo sci è lo sport invernale più amato e diffuso, ed è una occasione per fare un po’ di movimento anche se ci si dedica a questa attività in poche occasioni e si ha una vita sedentaria.

L’importante è sciare in sicurezza, e prepararsi adeguatamente almeno un mese prima dell’attività con una adeguata ginnastica pre-sciistica.

I benefici dello sci

La pratica dello sci alpino potenzia la capacità muscolare e la muscolatura, combattendo tensioni e stati di ansia. Come alternativa si può praticare lo sci di fondo, sicuramente più tranquillo e rilassante, anche se non meno impegnativo dal punto di vista fisico.

Il fatto che lo sci venga praticato ad alte quote aiuta molte persone affette da malattie respiratorie, come la rinite allergica o l’asma bronchiale. Più si sale, più l’aria è libera da agenti che possono causare problemi all’apparato respiratorio.

Infine, questo sport fa bene anche alla mente: migliora l’umore e genera un senso di profonda positività in chi lo pratica.

L’alimentazione perfetta per gli sport invernali

Per combattere il freddo e sostenere lo sforzo fisico durante lo sci è necessario curare l’alimentazione con attenzione.

La colazione deve essere ricca di carboidrati (pane, biscotti, fette biscottate, marmellata, miele), mentre a pranzo è opportuno restare più leggeri, con un panino o un tramezzino, oppure un secondo piatto a base di carne o pesce.

LEGGI ANCHE:  100 minuti a settimana di attività fisica aiutano a “sfiammare” l’organismo

Articoli correlati

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.